Ricordati di santificare le feste

Sabato 16 Giugno ore 16:30 presso Spazio Autogestito Arvultùra va in scena “Ricordati di santificare le feste” lo spettacolo conclusivo del Laboratorio Teatrale Sociale curato da Iacopo Curzi e da Andrea Simonetti dell’Associazione LAPSUS diversa creatività.

Il nuovo percorso laboratoriale ha preso avvio l’8 Novembre 2017 grazie all’autofinanziamento ricevuto da tutte le persone che hanno partecipato al pranzo sociale del 5 novembre sostenendo così il laboratorio teatrale.

La prima edizione del percorso laboratoriale ha preso avvio nel 2015-2016 da cui si è costruita la compagnia teatrale che nel corso del tempo si è poi trasformata, allargata ed evoluta in base ai suoi componenti. Quest’anno al suo interno è infatti comparso un nuovo attore Espedito, che insieme a Massimo, Alessandro, Mirco, Stefania, Daniele e Tiziano porterà in scena il nuovo spettacolo.

“Ricordati di santificare le feste” è il risultato delle riflessioni e delle improvvisazioni che gli allievi hanno prodotto rispetto alle principali questioni che più gli interessavano o gli incuriosivano sia a livello mondiale che nazionale. I temi trattati non sono stati scelti a caso bensì scelti direttamente dagli allievi in base alle loro personali percezioni rispetto ad essi. Ciò che è avvenuto è stata una rielaborazione, in una chiave teatrale, dei principali argomenti , così da esorcizzare le paure e le ansie connesse ad essi.

L’Associazione Lapsus, gli operatori e tutti gli allievi del laboratorio vogliono ringraziare lo Spazio Autogestito Arvultura per avere anche quest’anno accolto al suo interno il Laboratorio; le famiglie degli allievi e tutte le persone che ci hanno sostenuto e che continuano a sostenere le nostre iniziative.

Al termine dello show ci sarà modo d’incontrare e conoscere gli artisti diversamente creativi che hanno creato lo spettacolo.

Laboratorio teatrale 3.0

Il progetto Teatrale “Crescere è Discendere” è arrivato alla sua terza edizione. Quest’anno il progetto laboratoriale, in maniera sempre più coinvolgente, ha […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *